LA GUARDIA COSTIERA STRAPPA ALTRE VITE AL MARE

L’Azione Di Salvataggio Della Capitaneria Di Porto Di Lampedusa Si Rivela Un Successo: Il 100% Dei Profughi E’ Sopravvissuto Al Pericoloso Viaggio Verso Italia.

Lampedusa, 19 Aprile 2018 – Nella fascia del Mar Mediterraneo a sud dell’isola si stava consumando l’ennesima tragedia di migranti provenienti dall’Africa. Intorno alle ore 6:35, un‘imbarcazione (in pessimo stato di tenuta al mare), adibita al traffico di migranti nel Canale di Sicilia, riscontra un’avaria al motore, che provoca un’incendio. A quel punto si scatena il panico tra i 209 profughi, per la maggior parte siriani e somali, stipati sull’imbarcazione. Le motovedette della guardia costiera di Lampedusa riescono però a intervenire tempestivamente, anche grazie al segnale di May-Day inviato da uno dei conducenti.
<>, dichiara Salvatore Gargiulio, tenente di vascello della motovedetta, che ha coordinato le operazioni di salvataggio.
Una volta sbarcati, i profughi sono stati curati e assistiti in un centro di accoglienza sull’ isola.
E’ stata una giornata molto impegnativa, ma altrettanto soddisfacente per la capitaneria di porto dell’ isola di Lampedusa, che è riuscita a salvare altre vite nel Mar Mediterraneo.

Emanuele Pio Scotto d’Abbusco

Articoli correlati

Lascia un commento