Lo sgomento di essere uomo

Come petalo di fiore,
Donna, io miro e
non sfioro il tuo delicato
corpo eterno.
Il solo pensiero di udire
dolore nel tuo lamento
mi raggela e ferma
ogni istinto e ogni follia.

Degli occhi la luce si spegne,
il respiro si spezza
e il tuo dolce viso
sbianca e grida
la violenza che ha subito.

Non so chi tu sia.
La luce del tuo ricciolo biondo
gioca ancora col sole.
Abbasso i miei occhi,
non riescono a sostenere
lo sgomento di essere Uomo.

Articoli correlati

Lascia un commento